Gli Esseni, la Vita a 360°

L’occhio e la nostra anima

La presenza del sole nell’occhio

Il sole è il puro. Esso ha un’energia e un’aura talmente grandi che illumina tutto.

E’ l’origine di ogni vita, di ogni calore.

Noi siamo degli esseri colmi di calore, siamo degli esseri del sole.

L’occhio che è in noi è come il sole, perché l’occhio è nato dal sole.

La terra è splendida, la terra è vivente, ma non è luminosa.

Il sole ha toccato la terra coi suoi raggi e l’ha risvegliata, perché esso è l’occhio di Dio. Ci sono quindi dei raggi che escono dal tuo occhio e che si posano su ciò che ti circonda, dei raggi che sono belli o brutti a seconda del  tuo sguardo.

L’occhio è vivente. Tu sai che uno sguardo posato su di te può ferirti o confortarti. Sai che il modo in cui ti si guarda può guarirti o nobilitarti, o altrimenti farti sprofondare al di sotto di tutto, e persino ucciderti. Il malevolo, la sfortuna uccide.

Allora il sole ha inviato dei raggi, cioè i figli della Luce, le anime. Le anime hanno toccato la polvere, il suolo, la terra. Ecco come sono nati gli uomini, gli animali, le piante…

Tutti gli esseri vanno verso l’occhio, tutti gli esseri cercano l’occhio. Tutti gli esseri cercano di percepire, di vedere, ma di vedere cosa?

Il mondo divino, perché “se il tuo cuore è puro, tu vedrai Dio”. Se tu vedi Dio, se il tuo occhio è aperto, tutto il tuo corpo sarà nella luce. Se invece non c’è la luce, ci saranno le tenebre. È ciò che è accaduto…

Avvicinandosi alla terra le anime si sono fatte prendere dall’occhio perché in realtà nell’occhio c’è lo specchio di Gabriele, la purezza. L’occhio dovrebbe essere la purezza. Sull’argomento della purezza, l’Arcangelo Gabriele ci insegna:

“La purezza è fondamentale. Non bisogna coltivare la purezza assoluta ma soltanto concentrarsi su quella che tocca il vostro mondo, il vostro essere, la purezza con voi stessi, con ciò che voi siete nell’equilibrio dei tre mondi del pensiero, del sentimento, della volontà. allora potete collegarvi con l’intelligenza superiore del Sole del vostro essere autentico e agire sul destino dei mondi che vi sono intorno”

Il cuore è l’anima e l’uomo dovrebbe vivere con la propria anima.

Il problema è che l’uomo si è fatto prendere da degli esseri che hanno posto degli specchi e l’uomo non ha più guardato la Divinità; egli ha cominciato a guardare sé stesso. Ha anche guardato delle cose che non doveva guardare e si è fatto prendere.

Si è fatto imprigionare perché nell’occhio c’è la facoltà di imitazione. Ogni volta che tu guardi una cosa, la forma dentro di te prende la forma di questa cosa e tu cominci a imitare.

Tutto ciò che guardi lo diventi; è l’identificazione. Chi sei tu? Ecco la grande domanda, ecco ciò che cerchi di sapere nella vita.

Brano tratto dal libro “La Profezia del Buddha” di Olivier Manitara (non editato in Italia)

Proposto da Barbara Frattini

Sacerdotessa Essena, Ierogrammata, Discepola del Maestro Esseno Olivier Manitara.

Qui di seguito il nostro video YouTube sull’anima, vi invitiamo a iscrivervi al nostro canale! A presto!

Visita qui anche il nostro sito.

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button