Gli Esseni, la Vita a 360°

Dalla sopravvivenza alla vita vera

Avvicinarsi alle leggi semplice della vita per una maggiore stabilità e un pensiero chiaro

La vita dev’essere una grande esperienza, una formidabile occasione per imparare e accogliere ogni giorno il più giovane, quello che rinnova la vita e fa apparire il nuovo.

Tu cerchi sicuramente di ritrovare le tue origini, ma ti arresti al mondo dei fatti, delle apparenze. Non prendi in considerazione il mondo delle leggi spirituali e quello dei princìpi divini.

Nel mondo dei fatti, devi scoprire perché una cosa funziona e perché un’altra fallisce. La risposta sta nella conoscenza delle leggi spirituali che governano la materia e nella loro corretta applicazione. La conoscenza di queste leggi si chiama la saggezza.

Sii semplice. Non t’impegnare in ciò che ti sembra complicato. Prendi qualche elemento della saggezza, sperimentalo nella tua vita, e poi constaterai i risultati. Quelli positivi sono la prova che queste leggi sono affidabili e che sono state ben applicate.

Se, conformando la tua vita alle leggi semplici della saggezza, tu trovi una maggiore stabilità, un pensiero più chiaro, un avanzamento e dell’energia, allora puoi star certo che ciò che fai è giusto.

Se ti vengono proposte delle pratiche o una vita lontani da te, inaccessibili, che necessitano di capacità fenomenali, sappi riconoscere che questa non è una via che ti libererà dalle illusioni della materia e dello spirito.

La vita vera è semplice. In essa, la tua coscienza deve stare sempre in allerta.

Non dormire mentre sei ancora vivo.

Sii sempre in ascolto, e abbi gli occhi ben aperti per cogliere tutte le occasioni che Dio ti dà per farti avanzare sul tuo cammino, per correggerti. Sii sempre alla caccia della nuova energia, del nuovo pensiero che ti farà crescere e progredire.

Prima di tutto, sii fedele a ciò che pensi e sperimenti. Ricordati sempre che bisogna andare fino in fondo alle cose perché la tua vita sia piena.

Il nuovo, è la vita divina che incessantemente ringiovanisce il mondo. L’esperienza, è la vita dell’uomo che lo conduce verso la luce bella della saggezza.

La comunione con Dio si trova nella tua stabilità interiore.

Se tu cerchi degli orientamenti, una stabilità sulla quale posarti, guarda intorno a te e trova gli esseri che riescono in ciò che fanno, che non sono incostanti ma ancorati, veritieri, umili, semplici, naturali. Concentrati su di loro, prendili come modelli per acquisire anche tu una stabilità irremovibile nelle tue convinzioni, in ciò che sei e in ciò che aspiri di essere.

Il più giovane, è la spontaneità, la vita nuova, l’amore, l’accettazione degli scambi, ma anche il rispetto delle regole e delle leggi divine che regolano l’universo. Il più giovane porta sempre con sé l’energia che destabilizza ed è per questo che si dev’essere ben preparati per andare verso Dio, per essere sia stabili che flessibili per accogliere nella semplicità ciò che porta il cambiamento, ciò che conduce tutto in avanti, verso lo sconosciuto.

Vai, segui il tuo cammino, sii perseverante, accetta sempre d’essere destabilizzato. Accetta che il divino ti faccia cambiare certe opinioni che potrebbero talvolta limitarti nei tuoi pensieri e confinarti dentro dei dogmi, delle credenze sterili che ti portano la sopravvivenza e non la vita

 

Vangelo Esseno dell’Arcangelo Uriele

Salmo 18 – Tomo 4: Il nobile sentiero del Buddhismo esseno

Olivier Manitara, autentico Maestro esseno nel lignaggio dei grandi Maestri e Saggi esseni.

Proposto da Alain Contaret

Ambasciatore della Nazione Essena

Rappresentante della Chiesa Essena Cristiana in Italia

Sacerdote, Ierogrammata ed insegnante esseno

Ambasciatore di Pace

Discepolo di Olivier Manitara e dell’autentico lignaggio dei Maestri e Saggi Esseni

Mostra Altro

Redazione La Voce

Quotidiano d'informazione e cultura nazionale ed internazionale, fondato nel 2014

Articoli Correlati

Back to top button